torna indietro

Arte e creatività in Rudolf Steiner:
verso una nuova estetica

Domenica 5 maggio 2013
Mart, Sala conferenze, ore 10.00-13.15
Mart, Auditorium Melotti, ore 14.30-18.30

Il convegno ha voluto caratterizzare, nelle sue varie dimensioni, l’estetica presupposta da Rudolf Steiner nella sua “alchimia del quotidiano”. In questa occasione è stato presentato il libro di Arturo Onofri "Nuovo Rinascimento come Arte dell'Io", a cura di Michele Beraldo, edito da Campanotto editore.  
In Nuovo Rinascimento come Arte dell’Io Arturo Onofri si pone il problema di come l’artista possa rispondere alle esigenze creative dell’epoca moderna. Un’epoca in cui si avverte il rinnovarsi della coscienza artistica, ma che spesso è incapace di raccogliere i frutti “del suo glorioso tormento”. In questa nuova edizione, la prima dal 1925 – anno in cui uscì il libro
per Laterza –, Michele Beraldo, attraverso i documenti archivistici del Fondo Onofri, conservati presso la Biblioteca nazionale centrale di Roma, ricostruisce le fasi di realizzazione di quello che Onofri caratterizzò come “epos teoretico” offerto “a quegli artisti, a quei critici e a tutti quei lettori, che energicamente già avvertono il bisogno d’un totale rinnovamento della coscienza artistica moderna”. Il libro è introdotto da uno scritto di Geminello Alvi e da una prefazione di Salvatore Lavecchia. 

ARTURO ONOFRI (Roma 1885-1928) Tra i più importanti poeti italiani del Novecento fondò e diresse la rivista “Lirica” (1912-13), collaborò a “La Voce” di De Robertis e ad altre riviste letterarie del suo tempo. Dopo le prose liriche di Orchestrine (1917) e di Arioso (1921), Onofri trovò nell’antroposofia di Rudolf Steiner una nuova fonte d’ispirazione tale da costituire un rinnovamento complessivo della sua poesia. Questa nuova e feconda stagione lirica (che trova la sua riflessione teorica in Nuovo Rinascimento come Arte dell’Io) diede già i suoi primi frutti ne Le trombe d’argento (1924) e successivamente nel ciclo lirico di Terrestrità del Sole (Terrestrità del Sole, 1927;Vincere il Drago!, 1928; i voll. postumi Simili a melodie rapprese in mondo, 1929; Zolla ritorna cosmo, 1930; Suoni del Graal, 1932; Aprirsi fiore, 1935). 1929; Zolla ritorna cosmo, 1930; Suoni del Graal, 1932; Aprirsi fiore, 1935).

per acquistare il libro:

http://www.campanottoeditore.com/catalogo.php

http://www.rudolfsteiner.it/shop/libri/arte-teatro/nuovo-rinascimento-come-arte-dell-io