torna indietro

Caputo. L'itinerario artistico di un pittore nomade

Roma | SpazioZero | Dicembre 2004 / presentazione del libro biografico:

Attraverso questo piccolo ma significativo volume edito da Canova Tonino Caputo, nato a Lecce ma trasferitosi giovanissimo a Roma, ha deciso di raccontare pubblicamente la storia della sua vita artistica.
Uomo cosmopolita e di elevata tempra culturale, Caputo ha reso un contributo significativo alla carriera teatrale di Carmelo Bene disegnando per i suoi spettacoli straordinarie locandine e realizzando con estro barocco le pitture di scena delle più impensabili rappresentazioni teatrali che l’Italia degli anni Sessanta ebbe modo di vedere.
In questo libro si pubblicano per la prima volta le lettere che Piero Manzoni scrisse dal 1959 al 1961 all’amico pittore che redigeva una rubrica d’arte per l’allora diffuso Pensiero Nazionale. Le lettere, così come i comunicati stampa, ci informano della tempèrie culturale entro la quale Caputo si trovava a vivere. Non da comprimario ma da assoluto protagonista.